Centro Studi Europeo Pasca | Il Ciclo Zodiacale
33
post-template-default,single,single-post,postid-33,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-title-hidden,qode_grid_1300,qode-theme-ver-11.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive

Il Ciclo Zodiacale

Il primo ciclo zodiacale dipinto fa parte del complesso di affreschi che decora l’Oratorio di San Pellegrino a Bominaco, presso l’Aquila, datato 1263. Il ciclo si inserisce in una serie di immagini sacre con scene cristologiche. Il Calendario con le immagini dei segni zodiacali e le personificazioni dei Mesi vede sottolineati i giorni dedicati alle festività e alle ricorrenze dei santi. Il calendario è costituito secondo una successione che alterna la personificazione del mese con l’elenco dei giorni (le feste sono segnate in rosso) sormontato dal relativo segno zodiacale. Si tratta della prima struttura a calendario parietale dell’arte italiana: una tipologia che presenterà le realizzazioni più importanti nei due secoli successivi.