Centro Studi Europeo Pasca | Galilea: Mosaici Rarissimi con L’Arca di Noè
306
post-template-default,single,single-post,postid-306,single-format-standard,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,qode-theme-ver-11.0,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
 

Galilea: Mosaici Rarissimi con L’Arca di Noè

Galilea: Mosaici Rarissimi con L’Arca di Noè

Mosaici rarissimi raffiguranti l’Arca di Noè e il Passaggio del Mar Rosso: è questa l’incredibile scoperta avvenuta nelle scorse settimane durante gli scavi nella antica sinagoga di epoca romana ( V secolo d.e.v.) a Huqoq, un antico villaggio ebraico situato nella bassa Galilea. Gli scavi sono diretti da Jodi Magness, professore presso la University of North Carolina at Chapel Hill College of Arts and Sciences, insieme a vicedirettore Shua Kisilevitz della Israel Antiquities Authority.

I mosaici, che ornavano i pavimenti della sinagoga, rappresentano scene bibliche che raramente venivano raffigurate dagli artisti, e che invece sono descritte nei mosaici fin nei minimi particolari: carri che si rovesciano sotto la furia delle onde, cavalli travolti ed enormi pesci che inghiottono i soldati del Faraone d’Egitto da una parte, mentre in un’altra serie di raffigurazioni si notano, invece, delle coppie di animali tra cui elefanti, leopardi, asini, serpenti, orsi, struzzi, cammelli, pecore e capre per quella che secondo gli studiosi è un chiaro riferimento all’Arca di Noè

“Queste scene sono molto rare nelle antiche sinagoghe”,

ha detto il professor Jodi Magness, che ha poi aggiunto:

“Gli unici altri esempi che sono stati trovati sono a Gerasa (Jerash, in Giordania) e Mopsuestia (Misis, in Turchia) (Arca di Noè), e a Khirbet Wadi Hamam in Israele e Dura Europos in Siria (la divisione del Mar Rosso)”

Gli scavi di Huqoq, iniziati nel 2012, hanno già portato alla luce nella parte orientale degli stessi altri moasici, sia raffiguranti episodi biblici (Sansone e i filistei), sia altri di narrazione degli eventi (incontro di Alessandro Magno e le alte cariche ebraiche del periodo).